Stampi e stampaggio - Progettazione, Costruzione e Manutenzione stampi
Stampaggio termoplastici ad iniezione di materie plastiche
 
MediaticaWeb
Realizzazione siti internet
 
Glossario tecnico
    
Questa sezione vi aiuterà a comprendere il linguaggio tecnico che utilizziamo nel nostro sito..

La sezione è in corso di aggiornamento, se avete bisogno di chiarimenti su definizioni mancanti in questo glossario potete contattarci, saremo lieti di rispondervi
 
A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z

 

 
F
  • Fusione: Processo di trasformazione dallo stato solido allo stato liquido. La temperatura a cui avviene il cambiamento di stato si chiamata punto di fusione.
 
P
  • Plastomeri: Polimeri che in determinate condizioni assumono consistenza plastica.
  • Polimeri: (dal greco molte parti) sono macromolecole, ovvero molecole dall'elevato peso molecolare, costituite da un gran numero di piccole molecole (i monomeri) tra loro uguali o simili unite a catena mediante la ripetizione dello stesso tipo di legame.
  • Pressofusione: Processo di produzione industriale, detta anche Fonderia in conchiglia sotto pressione (Shell moulding), del tipo fusione, in cui metallo fuso (metallo non ferroso) viene immesso in una forma metallica permanente detta matrice ad alta velocità e solidificato sotto pressione. Il materiale di cui è formato lo stampo è una lega ad alta temperatura di fusione; di solito uno dei metalli di questa lega è il molibdeno e le leghe utilizzate cambiano a seconda della natura del metallo fuso colato nella forma. Dopo la solidificazione,con raffreddamento delle forme con un sistema a circolazione d'acqua, il getto viene estratto e si ha un prodotto semilavorato, da trattare con lavorazione ad asporto di truciolo, od anche un prodotto finito.
 
S
  • Stampaggio ad iniezione: Processo di produzione industriale del tipo fusione, in cui materiale liquido (materiale plastico) viene immesso in una forma permanente detta stampo, aiutato da una forza di "iniezione". Generalmente, l'iniezione avviene a pressioni elevate ed a temperature che consentono lo scorrimento del materiale "plastificato" in apposita sezione della pressa stessa. Gli appositi stampi vengono tenuti chiusi idraulicamente o meccanicamente in macchine dette presse per lo stampaggio. Le pressioni sono dell'ordine di qualche centinaio di bar e la forza (in tonnellate) necessaria per tenere chiusi gli stampi è semplicemente ricavabile dalla formula F = P·S/1000 dove la P, pressione di iniezione è in kg/cm² ed S è la superficie della area del pezzo da stampare che è ortogonale al piano di iniezione. Lo stampaggio ad iniezione è ritenuto uno dei processi più economici di trasformazione delle materie plastiche. Esistono relativamente poche pubblicazioni riguardo le tecniche di stampaggio e relative alla soluzione dei problemi. L'uso di programmi specifici quali "mould flow" consente una rapida ed economica prototipazione del prodotto, l'uso di presse veloci permette di produrre particolari anche grandi in un tempo estremamente ridotto.

    Lo stampaggio ad iniezione rammenta il principio della pressofusione usata per la formatura di semilavorati o particolari dai metalli non ferrosi.

 
T
  • Tecnopolimeri: Materiali plastici che hanno proprietà meccaniche, chimiche e termiche
 
 
 
 



 

Contattaci

SICAM S.r.l. - Stampi e stampaggio - Via Lazio, 10 - 12/A - 40069 - Zola Predosa (BO) Tel. 051 755256/753733 Fax. 051 0338042 P.I. 00505111203
R.E.A. BO 122885 - Reg. Imprese BO 39428 - Cap. Soc. Euro 96.000,00 i.v.